UN MALEDETTO 2013 (ma non troppo) 2^ e ultima puntata

2, novembre 2014  |  Ancona, Capita  |  Condividi su:

Ritorniamo a noi. De riffa e de raffa semo ‘rivati a utobre. Intel frattempo per sparambia’ un po’ de quadrini cominiciamo a anda’ a fadiga’ col treno. C’ho un bel collegamento ala matina. 10,02 Falconara M./Ancona- 10,35 Ancona/AspioCamerano.  Inzomma alle 10,50 so’ a fadiga’. E’ vero, 48 min. invece de 25 co’ la macchina ma 39 euri al mese de abbonamento vince su 100 euri de gasolio. Eppo’…… la gente che conosci, eppo’….. le telefonate, le mail, i messaggi che fai. Solo che qualche volta po’ succede dei inconvenienti. Ade’ uno vel racconto: 11 novembre 2013-pio el vapore Ancona/AspioCamerà, me ricordo che qul giorno pioveva come un matto e tirava un vento de Dio! Se io ve digo cosa ha fatto el macchinista e el contrulore del treno voialtri nun ce credere’ mai…….. S’E’ SCORDATO DE FERMASSEEEEEEEEEEEEEEEE.

Ecco indo’ me so’ ritrovato all’ ora che vede’ intel’ orologio. A Osimo Stazio’. El bello che quando io ero pronto per cala giù al’ Aspio e el treno e passato come una schioppettata io ho incominciato a cure su e giù pei vagoni (tre in tutto) per cercà el controllore. Quando el trovo e je digo un po’ incazzato “ma nun ve se’ fermati?” Quello me fa “perchè ce dovevamo ferma’?” ‘NDAMO BE’!!! Quando alla fine lu’ e el macchinista s’enne accorti della mega

cappella che avevane fatto el contrulore m’ ha chiesto scusa in ginocchio. Ma nun ve digo a me quanto me tirava el culo!!!!!! Però dopo un po’ de giorni, sulla stessa tratta, e non me ritrovo lo stesso contrulore! Sape’ cosa ha fatto? M’è venuto a riscusasse perchè m’ aveva riconosciuto, in più dandome la ma’ m’ ha voluto per forza offrimme una culazio’. A distanza de giorni è ‘ndata a finì che l’ avemo presa a ride tutti e do’. Intela vita chi fadiga po’ pure sbajà non è vero?

‘Ndamo avanti. Allora, ho introdotto tutta ‘sta bella storiella del treno non a caso. E ade’ ve spiego perchè. Vede’ ‘ste do’ belle foto indo’ io ell’ amigo mio Gale stamo a sede davanti a una bella fiorentina e con do’ bocce de Amarone e de Ripasso? Era el 26 de dicembre e c’ eravamo concessi un bel pranzetto in pace intela casetta che c’ho a Castelletta de Fabrià. Cuscì, tanto per fasse j’ auguri de Natale e Capodanno. Mentre stavamo a sublimà el palato co’ un bel cannolo finale me sona el telefonì…. Mai telefonata fu più gradita. Era la MI-TI-CA Lucia Fraboni (che forse conoscerè come Adalgisa Palpacelli? o Stamura Piccioni?) Me fa: “ho scritto uno spettacolo teatrale e me piaceria che te ne facessi parte”. Intel giro de 3 giorni j’ ho dato la risposta (SCI) e al 16 de marzo del 2014 avemo debuttato, con un grosso successo, al teatro VALLE de Chiaravalle con uno spettacolo dal titolo SFRECCIAROSSA.

Bene ragazzi, il 2013 finisce qui ma col botto, aggiungerei. Co’ la promessa de non abbandonavve, me fago risentì prestissimo perchè ve dovrò aggiorna’ sulle peripezie del 2014. Ve vojo sempre be’.


Ti potrebbero interessare:

 

Lascia un commento