IKEA

31, dicembre 2010  |  Ancona, Barze, Se Ride  |  Condividi su:
:-P  ”finalmente ade’ vago a casa e monto l’ armadio”   :-P       ‘Sta signora dopo che s’ è carigato l’ armadio smuntato sopra al portabagaji della Panda sel porta a casa. Arrivata in camera scarta i scatuloni e dopo che ha guardato l’ istruzio’ pìa la chiave a brugola e comincia a muntallo. E trik e trik e trik e trakke finisce l’ opera. El guarda da lontano e fa: “Visto ‘st’ Ikea che mobili che fa! E penza’ che tutti je dice male!” Po’ lo sgrulla, je da un par de cazzotti e fa: “po’ sente cus’ è resistenti!” Intel mentre :roll: parte n’ autobus dalla fermata che je stava proprio sotto casa, co’ n’ accellerata fa trema’ i muri del palazzo e guarda un po’ che ‘stu mobile je se smonta tutto e je se sparniccia intela camera! Allora lìa armata de santa pazienza se mette a rimontallo e penza che forse aveva invitato troppo piano. E trik e trik e trik e trakke lo rimonta pe’ la segonda volta. Sempre più soddisfatta je dà dei bei colpetti sui montanti e dice: “Stavolta ho fatto un bel lavoro e chi’ l butta giù!”  Arparte l’ autobus che rifa’ trema’ tutti i muri e el mobile je se risparniccia n’ antra volta pe’ la camera. Allora telefona de staccata a Ikea e je fa: “Ma che mobile m’ ave’ venduto! E’ do’ volte che’ l monto e come passa l’ autobus me se sparniccia tutto pe’ la camera! Io ve fago scrive dall’ avvucato!” El centrali’ allora je fa: “Stia tranquilla signora che ade’ je mandamo subito un giuvinotto.” Arriva el giuvinotto che se mette a munta’ l’ armadio co’ ‘sta chiave a brugola e trik e trik e trik e trakke tirando forte un bel po’ le viti el mette in piedi. “Ha visto signora? Ade’ questo non el butta giù nisciuno!”  “Scì ‘spetta che passa l’ autobus” je fa lìa. Difatti come l’ autobus parte co’ la solita sgassata, el mobile arcasca tutt’ in ‘t’un botto. “Je l’ avevo detto!” dice lìa. Allora lu’: “Ho capito! El prublema viene da drento. Ade’ el rimonto po’ me ce metto drento e quando passa l’ autobus tiro le viti interne”. Cuscì trik e trik e trik e trakke armonta ‘sto armadio per la quarta volta, tira tutto bembe’ e ce se chiude drento. Spèta che te spèta l’ autobus non passa. E ‘ntel mentre……….. trak, trak, se opre la porta de casa e entra el marito de lìa! Va subito in camera e vede el mobile nòvo muntato. Allora fa: “Bèlo ‘stu mobile de Ikea, c’ aveva ragio’ mi’ moje. Po’ c’ ha l’ aria de esse pure robusto.” Po’ opre i spurtèli e vede el giuvinotto in piedi. Je dice coj’ occhi stralunati:   8-O “E te cosa ce fai qui drento?” E lu’: “Me chiavo tu’ moje!”  ”Noooooooo!” fa el marito. Allora lu’ “Tanto se te digo che sto a ‘speta’ l’ autobus non ce credi de sciguro!”  :-D


Ti potrebbero interessare:

 

Lascia un commento