DA UNA STORIELLA POPOLARE

3, novembre 2010  |  Altre Storie, Barze  |  Condividi su:

Quando un omo moriva, pe’ esse sciguri che era morto sul serio veniva chiamato elmedico condotto, che, per verifica’ che aveva realmente steso le gambe, doveva provoca’ al cadavere un dolore grosso un bel po’!

El modo che utilizzavane tutti era quello de da’ un putente muccigotto ai deti dei piedi (de solito l’ alluce).

Ecco come intel dialetto del populino el duttore prese el nome de “beca morto”.

E cuscì ‘sta pratiga ha dato origine a un vero e proprio mestiere.

La tradizio’ prevedeva che ‘stu mestiere se tramandasse de padre in primo fiòlo maschio.

Verzo la fine del periodo cupo del medio evo è successa ‘na roba che gambiò el futuro dei “beca morti”.

Un beca morto famoso non je la feceva a mette al mondo un fiòlo e cuscì ha fatto quattro fiòle femmine. Allora lu’ pe’ evita’ l’ estinzio’ del mestiere, dumandò alla Chiesa la dispenza per pute’ tramanda’ la prufessio’ alla fiòla, che presa la benedizio’, cumincio’ la fadiga del beca morto.

Guarda un po’ che el caso ha voluto che el suo primo morto era un omo che un caretto j’aveva amputate tutte e do’ le gambe!!

La ragazza int’ un primo momento non sapeva indo’ da’ ‘sto mucigotto po’ alla fine prese una decisio’……………………

E cuscì enne nate le POMPE FUNEBRI             :twisted:


Ti potrebbero interessare:


Lascia un commento